Io vorrei, fortemente vorrei…


Pubblicato in Ateismo e Umanesimo
30 maggio 2014
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

…vede­re la socie­tà muo­ver­si ver­so rela­zio­ni meno con­flit­tua­li, ver­so più liber­tà (la mas­si­ma, per­ché non può esse­re asso­lu­ta) per tut­ti, ver­so un mag­gior sen­so di respon­sa­bi­li­tà, ver­so più cul­tu­ra, rispet­to, con­sa­pe­vo­lez­za.
Sul pia­no filo­so­fi­co tro­vo que­sta dire­zio­ne ‘vin­cen­te’, se non altro per­ché ten­de a garan­ti­re il per­pe­tuar­si del­la spe­cie, ma anche per­ché ten­de a quel­la che riten­go esse­re una mag­gio­re feli­ci­tà inti­ma di cia­scu­no.
L’opposto mi pare distrut­ti­vo su entram­bi i pia­ni, e lascia­re ‘le cose come stan­no’ non mi pare opzio­ne decen­te, dal momen­to che anco­ra trop­pe per­so­ne sof­fro­no (fisi­ca­men­te e inti­ma­men­te) per erro­ri evi­ta­bi­li, che la liber­tà di scel­ta non è vera­men­te garan­ti­ta a tut­ti e che anco­ra trop­po poche sono le per­so­ne che la otten­go­no, le qua­li o per pura for­tu­na han­no vis­su­to in vita un per­cor­so simi­le alla ‘dire­zio­ne’ di cui sopra, oppu­re se la arraf­fa­no a spe­se altrui venen­do appun­to e per sfi­ga dal­la dire­zio­ne oppo­sta.

Pur con­si­de­ran­to tut­te le ecce­zio­ni e le pro­mi­scui­tà, mi pare di poter leg­ge­re nel­la socie­tà di oggi que­ste gran­di dina­mi­che. E dun­que mi schie­ro per la neces­si­tà di muo­ver­si ver­so quel­la dire­zio­ne, non altre e non più per caso.
Neces­si­tà dovu­ta a non altro che alla mia coscien­za, stan­te que­sta let­tu­ra dell’uomo e del­la socie­tà.

Si può non aver­ne voglia, con­di­vi­den­do o meno que­sta ana­li­si. Legit­ti­mo e libe­ri di non fare.
Si può non con­di­vi­de­re quei valo­ri e anzi con­tra­star­li, per­ché il pro­prio tor­na­con­to e pri­vi­le­gio sva­ni­reb­be quan­to più le per­so­ne recla­mas­se­ro ugua­glian­za, rispet­to e la mede­si­ma liber­tà. E que­sto fa par­te del­le situa­zio­ni che appun­to vor­rei ridur­re alquan­to.

(Mio post sul Forum Uaar, Rela­ti­vi­smo asso­lu­to, o una dire­zio­ne ha sen­so?)