In piazza non solo ‘contro’. Iniziamo a costruire!


Pubblicato in Ateismo e Umanesimo e Politica ed economia
8 luglio 2008 + edit 13 ottobre 2018
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

L’8 luglio a piaz­za Navo­na in Roma, sarà una gran­de mani­fe­sta­zio­ne. Non solo per dire ‘no’ e ‘basta’, ma per ritro­var­ci, con­tar­ci, guar­dar­ci in fac­cia e final­men­te pro­por­re del nuo­vo. Per­ché con­tro è bene, ma per è anco­ra meglio. C’è da rico­strui­re, met­te­re insie­me i pez­zi, ma anche da spo­gliar­ci del brut­to e dell’inutile. Insie­me per rico­min­cia­re.
Paro­le faci­li, e comu­ni, ma se è vero che è neces­sa­rio così tan­to mani­fe­sta­re, tan­to più è vero che ser­ve cam­bia­re. In piaz­za si dà un mes­sag­gio, poi però ser­ve lavo­ra­re su più fron­ti. Siti e blog, libri, spet­ta­co­li, let­te­re ai gior­na­li, pre­se di posi­zio­ne pub­bli­che, ini­zia­ti­ve cia­scu­no nel suo cam­po, e quant’altro uti­le (la poli­ti­ca? Maga­ri!).
Sia­mo pron­ti?

[you­tu­be u8OHOdZyXZY]

Unia­mo­ci e dia­mo una for­ma a ciò che pro­via­mo e pen­sia­mo, fac­cia­mo­lo cono­sce­re, con­sen­tia­mo di sce­glier­lo.
Oggi, cer­ti prin­cì­pi – pochi ma buo­ni – van­no dife­si tut­ti insie­me, tut­ti insie­me.

Allo­ra intan­to chia­ria­mo­ci qua­li. Par­lia­mo­ne. Comin­cio io.