Guida agli errori di ragionamento

Il pun­to di un ragio­na­men­to è di offri­re ragio­ni a sup­por­to di una con­clu­sio­ne. Quan­do le ragio­ni in real­tà non dan­no for­za alla con­clu­sio­ne, il ragio­na­men­to è difet­to­so a cau­sa di un ‘Erro­re di ragio­na­men­to’.

Un erro­re di ragio­na­men­to è un pez­zo di ragio­na­men­to che non pog­gia su una logi­ca cor­ret­ta. Il ragio­na­men­to così va a gam­be all’aria, ma se l’errore non vie­ne con­si­de­ra­to, si rischia di pren­der­lo per buo­no!

Dài, chi rie­sce a fare ‘erro­ri di ragio­na­men­to’? Un sac­co di noi! Scom­met­to che alcu­ni li rico­no­sce­rai per aver­li già sen­ti­ti, e sco­pri­ra tu stesso/a quan­to sia­no comu­ni.. Per me, dovrem­mo impar­lar­li a scuo­la!

Noi impa­re­re­mo a non far­li: non solo ci accor­ge­re­mo degli erro­ri, ma sapre­mo spie­ga­re *per­ché* lo sono, met­ten­do anche l’altro/a in gra­do di spie­ga­re meglio.

Intro

Que­sta gui­da descri­ve mol­ti degli erro­ri di ragio­na­men­to cono­sciu­ti, rag­grup­pan­do­li per con­ve­nien­za in cate­go­rie.

L’indice è › qui. Guar­da anche › Come usa­re la Gui­da.

La Gui­da è ope­ra ori­gi­na­le di Ste­phen Dow­nes, che con gran­de dispo­ni­bi­li­tà mi ha con­ces­so non solo di tra­dur­la in ita­lia­no, ma di adat­tar­la dove ho rite­nu­to oppor­tu­no! Il suo desi­de­rio che si impa­ri ad usa­re il cer­vel­lo è pari alla sua cor­ret­tez­za. Gra­zie Ste­phen!
La ver­sio­ne ori­gi­na­le ingle­se e le refe­ren­ze sono su › Onegoodmove.org. In ita­lia­no in Rete c’è anche › que­sta pagi­na, e › que­sta.

Un’altra inte­res­san­te rac­col­ta è quel­la del › dr. Labos­sie­re (ingle­se), in cui le ‘fal­la­cies’ sono spie­ga­te più este­sa­men­te. La tra­du­zio­ne ita­lia­na si tro­va su › linux.it.

In ulti­mo, per chi voles­se appro­fon­di­re anco­ra, c’è qui › un bel trat­ta­to (in ita, ha anche le par­ti › 2 e › 3). Per leg­ger­lo, vi occor­re­rà il let­to­re per for­ma­to PDF, il soli­to › Foxit Rea­der (let­to­re di PDF gra­tui­to e por­ta­ble, in ingle­se ma d’uso intui­ti­vo. 1.2Mb).

Per como­di­tà, tut­ti gli ‘Erro­ri di ragio­na­men­to’ sono sta­ti rag­grup­pa­ti in cate­go­rie.

I nomi dei sin­go­li erro­ri ne sono solo l’estrema sin­te­si, un modo como­do per ricor­dar­li. Sono pro­prio i nomi con i qua­li sono cono­sciu­ti, per­ciò se ne tro­ve­re­te di scrit­ti in in lati­no o un po’ stra­ni, nien­te pau­ra! Li ho lascia­ti in modo che se vor­re­te appro­fon­di­re altro­ve, li potre­te rico­no­sce­re. Anda­te drit­ti alla pic­co­la ‘tra­du­zio­ne’ che tro­ve­re­te giu­sto accan­to, e poi clic­ca­te­ci sopra per arri­va­re alla spie­ga­zio­ne vera e pro­pria.

La spie­ga­zio­ne, bre­ve, è cor­re­da­ta da esem­pi e da una Dimo­stra­zio­ne, cioè un modo sti­mo­lan­te per rispon­de­re a chi sostie­ne l’errore in modo da chia­rir­lo.. o alme­no si spe­ra! C’è infat­ti da con­si­de­ra­re il caso in cui una per­so­na.. lo fac­cia appo­sta, e anche quel­lo, anco­ra più sor­pren­den­te, in cui uno *non si accor­ge* dell’errore, e non se ne accor­ge­rà nean­che se sare­te bravissimi/e a spie­gar­glie­lo e rispie­gar­glie­lo!! Le ragio­ni pos­so­no esse­re diver­se, ma sap­pia­te che spes­so è in buo­na fede. Il che però non esclu­de che top­pi alla gran­de!

Il mio con­si­glio a quel pun­to è.. di lascia­re per­de­re. E non inten­do di dar­glie­la vin­ta, affat­to!, sap­pia­te solo valu­ta­re se ha sen­so con­ti­nua­re a discu­te­re così.. In una situa­zio­ne del gene­re, ma in gene­ra­le sem­pre, chie­de­te­vi anche se non sie­te voi trop­po rigi­di nel giu­di­ca­re la sua tesi come un erro­re.

Alcu­ne defi­ni­zio­ni uti­li:

  • Si par­la di Auto­re e Let­to­re: il pri­mo è la per­so­na che in que­sto caso fa l’errore, l’altro chi dovreb­be con­vin­cer­si.
  • Argo­men­ta­zio­ne: l’insieme dei ragio­na­men­ti e del­le pro­ve pre­sen­ta­te per soste­ne­re una tesi.
  • Tesi: l’opinione che si vuo­le soste­ne­re nel dibat­ti­to.
  • Un Sil­lo­gi­smo è il clas­si­co ragio­na­men­to in cui due pre­mes­se por­ta­no a una con­clu­sio­ne. (es. i cani gran­di han­no biso­gno di un giar­di­no. Il mio cane è gran­de. Il mio cane ha biso­gno di un giar­di­no).
  • Un Ope­ra­to­re logi­co è un ele­men­to (e, o, se‐allora, no, se e solo se) usa­to per con­giun­ge­re due fra­si in una ter­za più com­ples­sa.
  • L’Indu­zio­ne è il modo di ragio­na­re che da casi par­ti­co­la­ri rica­va una leg­ge gene­ra­le. Il pro­ce­di­men­to inver­so è la Dedu­zio­ne.
  • Par­ti­co­la­re è un agget­ti­vo che stà per sog­get­ti­vo e tipi­co: le sin­go­le cose, le espe­rien­ze per­so­na­li.. Da infor­ma­zio­ni par­ti­co­la­ri si può capi­re una leg­ge gene­ra­le (Indu­zio­ne). Ma occhio: il rischio è che sia di par­te, poco obiet­ti­va (es. A casa mia c’è il bal­co­ne, per­ciò in tut­te le case ce n’è uno), in altre paro­le, una rego­la sbagliata.Al con­tra­rio, ciò che è Uni­ver­sa­le è più ogget­ti­vo e impar­zia­le. Una buo­na rego­la è così. Ma occhio: c’è il rischio che diven­ti gene­ri­ca, super­fi­cia­le.. e che si dia arie da leg­ge indi­scu­ti­bi­le, quan­do nien­te al mon­do è dav­ve­ro indi­scu­ti­bi­le!
  • Fal­la­cia: affer­ma­zio­ne non vera e ingan­ne­vo­le. ‘Logi­cal fal­la­cies’ è qui tra­dot­to con ‘Erro­ri di ragio­na­men­to’
  • Ana­lo­gia: in una ana­lo­gia, due ogget­ti (o even­ti) A e B sono con­si­de­ra­ti simi­li.
  • Esi­sten­zia­le: rela­ti­vo all’intera esi­sten­za, alla vita di una per­so­na. (es. ‘pro­ble­ma esi­sten­zia­le’ = che coin­vol­ge l’intera vita, e non solo un sin­go­lo àmbi­to)

Que­sta Gui­da non pre­ten­de di esse­re com­ple­ta, né tali erro­ri sono gli uni­ci pos­si­bi­li, nel comu­ni­ca­re! Lo Scu­do ne rac­co­glie­rà mol­ti altri, e tan­ti modi posi­ti­vi, tut­ti insie­me capa­ci di dar­ci una mano nel­la gran­de arte del­lo sta­re bene insie­me!!

Se ti vie­ne in men­te un erro­re che non pare pre­sen­te nell’elenco, › scri­vi­mi! Lo met­tia­mo con gli altri, e que­sta gui­da sarà sem­pre più com­ple­ta e uti­le!
Buon diver­ti­men­to..!!

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito! Scroll Up