Tutti i post in: Catechismo

170 pagine di umanesimo ateo


Pubblicato in Cultura e società e Ateismo e Umanesimo e Religioni e sètte
20 settembre 2009 + edit 28 settembre 2009
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

L’estate è fini­ta? Pio­ve a dirot­to? Da oggi, 20 set­tem­bre, il tuo inver­no sarà un po’ più cal­do: è onli­ne la nuo­va ver­sio­ne 4.0 del Pic­co­lo manua­le di Uma­ne­si­mo ateo!

Ti va di leg­ge­re un bel libro su atei­smo e uma­ne­si­mo? Vuoi affi­na­re i tuoi argo­men­ti e aggiun­ge­re frec­ce al tuo arco di scet­ti­co impe­ni­ten­te? Ti inte­res­sa sco­pri­re per­ché – come per­so­na mora­le e non cre­den­te – il ter­mi­ne ‘lai­co’ non basta? Vuoi saper­ne di più su Dio, le reli­gio­ni, la dot­tri­na cri­stia­na?

Nutri i tuoi dub­bi con il Pic­co­lo Manua­le! Sca­ri­ca l’ebook in PDF, o vola a leg­ger­ti il libro diret­ta­men­te. E poi.. fam­mi sape­re!

L’evento più fresco dell’estate 2008..!!


Pubblicato in Cultura e società e Ateismo e Umanesimo e Religioni e sètte
14 agosto 2008 + edit 27 agosto 2008
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Il nuo­vo Pic­co­lo Ateo è infi­ne giun­to! Pro­mes­so da tem­po – una spe­cie di tea­ser invo­lon­ta­rio! – sbar­ca in Rete l’ultimissima ver­sio­ne del mio libro. E come ave­vo pre­an­nun­cia­to, ha un nuo­vo tito­lo! Per­ché i pic­co­li atei cre­sco­no..

Signo­re, signo­ri, a voi il Pic­co­lo Manua­le di Uma­ne­si­mo Ateo. Il per­ché e il per­co­me di una vita sen­za dèi!!

Con mal­ce­la­to orgo­glio, ora vado a rilas­sar­mi un po’. Voi, fate­mi sape­re! 😀

La Chiesa si arricchisce coi soldi degli italiani, ma dirlo pare sia peccato


Pubblicato in Cultura e società e Religioni e sètte
27 ottobre 2007 + edit 29 ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Gio­ve­dì scor­so il car­di­nal Ber­to­ne tie­ne una con­fe­ren­za stam­pa sul Con­cer­to di Mor­ri­co­ne pros­si­mo ven­tu­ro. Ne appro­fit­ta per par­la­re del­la recen­te inchie­sta di Repub­bli­ca (bel­la, lun­ga e docu­men­ta­ta) sui costi del­la Chie­sa agli ita­lia­ni. In altre paro­le, c’era da aspet­tar­se­lo, per fare l’ennesima brut­ta figu­ra.

«L’ora di reli­gio­ne è una cosa sacro­san­ta e sono con­ten­to che fami­glie e gio­va­ni la scel­ga­no, per­ché cre­do­no. (…) Finia­mo­la con que­sta sto­ria, non so per­ché Repub­bli­ca ogni set­ti­ma­na si inven­ti que­ste inchie­ste. L’apertura alla fede ver­so Dio por­ta solo frut­ti per la for­ma­zio­ne gio­va­ni­le e per la buo­na con­vi­ven­za del­la socie­tà».

Se ogni 3 fra­si ci sono 6 o 7 scioc­chez­ze come in que­sto caso, e qua­si ogni gior­no se ne pub­bli­ca­no a iosa, com­men­tar­le a dove­re è impe­gna­ti­vo. Devo ammet­ter­lo, fare il blog­ger a vol­te è una rot­tu­ra. Per for­tu­na, in que­sto caso Repub­bli­ca stes­sa ha repli­ca­to alla gran­de, per­ciò lasce­rò a lei la paro­la e me ne andrò a goder­mi il wee­kend. Continua ⋯▸

Tornielli, Avvenire, il Parlamento e l’affaire ‘Il Piccolo Ateo’ (2)


Pubblicato in Lettere ai direttori e Cultura e società e Ateismo e Umanesimo
20 ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Com’è come non è, Andrea Tor­niel­li pub­bli­ca un arti­co­lo sul Pic­co­lo Ateo di Mar­to­ra­na. È il puti­fe­rio (beh, nel suo Pic­co­lo..): subi­to l’Avvenire si aggrap­pa alla noti­zio­na e sfor­na uno dei suoi arti­co­li scan­da­li­sti­ci. Poi è Volon­té che por­ta la fiac­co­la in Par­la­men­to, chie­den­do lumi al Mini­stro dell’istruzione (sul serio!).

Ora, infor­mar­si pri­ma era tal­men­te faci­le, anche per loro, che ipo­tiz­zo non lo abbia­no fat­to di pro­po­si­to: per­ché far­si scap­pa­re l’occasione di alza­re pol­ve­re e lan­cia­re le soli­te accu­se e far­si bel­li?

E io, che sono l’autore dell’altro ‘Pic­co­lo Ateo’, la ver­sio­ne 2.0 (este­sa, appro­fon­di­ta, più tosta) non solo rin­gra­zio per la pub­bli­ci­tà, non solo sor­ri­do del­la loro ridi­co­la coda di paglia, ma ne appro­fit­to per una bel­la lezio­ne di eti­ca e comu­ni­ca­zio­ne. (Se solo me l’avessero pub­bli­ca­ta! :lol:) Continua ⋯▸

Barbaglia su Luigi Tosti, tanto fumo (teologico) e poco arrosto.


Pubblicato in Ateismo e Umanesimo e Religioni e sètte
19 ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Acca­de che Lui­gi Tosti, magi­stra­to sen­za sti­pen­dio e sot­to pro­ces­so dopo lai­ca richie­sta di toglie­re il cro­ci­fis­so dal­le aule giu­di­zia­rie, a luglio scri­va una let­te­ra a don Lui­gi Bar­ba­glia, il qua­le lo ave­va cita­to in una con­fe­ren­za a pro­po­si­to di cro­ci­fis­so e annes­si e con­nes­si. Bar­ba­glia, a sua vol­ta, rispon­de.
E per la gio­ia di voi affe­zio­na­ti, final­men­te 😛 entro in sce­na io: sen­za pre­te­se di aver esau­ri­to l’argomento (nel­le cui arti­fi­cia­li sfac­cet­ta­tu­re mi adden­tre­rò più vol­te), ecco quan­to ho pen­sa­to di dire al don. Continua ⋯▸

Guida agli errori di ragionamento


Pubblicato in Senza categoria
17 ottobre 2007 + edit 20 ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Il pun­to di un ragio­na­men­to è di offri­re ragio­ni a sup­por­to di una con­clu­sio­ne. Quan­do le ragio­ni in real­tà non dan­no for­za alla con­clu­sio­ne, il ragio­na­men­to è difet­to­so a cau­sa di un ‘Erro­re di ragio­na­men­to’.

Un erro­re di ragio­na­men­to è un pez­zo di ragio­na­men­to che non pog­gia su una logi­ca cor­ret­ta. Il ragio­na­men­to così va a gam­be all’aria, ma se l’errore non vie­ne con­si­de­ra­to, si rischia di pren­der­lo per buo­no!

Dài, chi rie­sce a fare ‘erro­ri di ragio­na­men­to’? Un sac­co di noi! Scom­met­to che alcu­ni li rico­no­sce­rai per aver­li già sen­ti­ti, e sco­pri­ra tu stesso/a quan­to sia­no comu­ni.. Per me, dovrem­mo impar­lar­li a scuo­la!

Noi impa­re­re­mo a non far­li: non solo ci accor­ge­re­mo degli erro­ri, ma sapre­mo spie­ga­re *per­ché* lo sono, met­ten­do anche l’altro/a in gra­do di spie­ga­re meglio. Continua ⋯▸

Come e perché ‘sta *logica* è una cosa positiva


Pubblicato in Senza categoria
17 ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Per pro­va­re a ‘capi­re’ il mon­do, la logi­ca è senz’altro uno stru­men­to dai risul­ta­ti sor­pren­den­ti. Ha rego­le pre­ci­se (che vedre­mo in segui­to) e pos­si­bi­li erro­ri (vedi la › Gui­da agli erro­ri di ragio­na­men­to). E con­vie­ne tener­le a men­te, se è vero che per fare una cosa – una cosa qual­sia­si – occor­re una serie di mos­se pre­ci­se, con un sen­so. Stia­mo già ragio­nan­do. Continua ⋯▸