Tutti i post in: Lettere ai direttori

Il Papa consiglia, ma riflettiamoci


Pubblicato in Lettere ai direttori e Ateismo e Umanesimo
20 Ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Invia­ta ai mag­gio­ri quo­ti­dia­ni il 11/09/2007 – Caro diret­to­re,
con­ver­rà che, se uno sti­ma­to intel­let­tua­le lan­cia un mes­sag­gio all’Europa inte­ra, è bene riflet­ter­ci sopra. E se a far­lo è il Papa, cre­den­ti e non cre­den­ti sia­mo tut­ti chia­ma­ti a rispon­de­re, tan­to per la leva­tu­ra del per­so­nag­gio quan­to per la sua inten­zio­ne di par­la­re, appun­to, a tut­ti.
Cosa pen­sa­re allo­ra del­le sue ulti­me paro­le, quel­le pro­nun­cia­te in Austria? Continua ⋯▸

La trave nell’occhio di Bertone


Pubblicato in Lettere ai direttori e Cultura e società
20 Ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Invia­ta ai quo­ti­dia­ni e pub­bli­ca­ta su Libe­ra­zio­ne il 06/09/2007 – Si è acce­sa una luce su alcu­ni dei pri­vi­le­gi mone­ta­ri effet­ti­va­men­te godu­ti dal­la Chie­sa. Il car­di­nal Ber­to­ne in rispo­sta pian­ge la Chie­sa vit­ti­ma di stra­te­gie inter­na­zio­na­li all’odore di zol­fo (Repub­bli­ca, 4 cm). Que­sto modo di far leva sui sen­ti­men­ti cer­ta­men­te con­vin­ce anco­ra mol­ti e Ber­to­ne pro­ba­bil­men­te lo spe­ra, ma com­met­te un’ingenuità se cre­de che non sia­no nota­ti anche gli erro­ri nel suo mes­sag­gio: la reto­ri­ca sen­ti­men­ta­le che distrae dai fat­ti, il tra­sfor­ma­re la legit­ti­ma cri­ti­ca in com­plot­ti e per­se­cu­zio­ni sen­za mai for­nir­ne pro­ve, il con­si­de­ra­re la Chie­sa tut­ta e sem­pre al di sopra di giu­di­zio anzi­ché respon­sa­bil­men­te tagliar via i rami sec­chi, e il fal­so affer­ma­re che la cre­di­bi­li­tà del­la Chie­sa e l’efficacia del­la sua ope­ra sia­no mina­te non dai pro­pri erro­ri inter­ni ma da chi glie­li mostra, ai qua­li va pure l’insulto d’essere insen­si­bi­li al bene che fa.

Que­sto modo di pre­sen­ta­re la Chie­sa è un pro­ble­ma fra i pro­ble­mi, e lascia la mar­ca­ta sen­sa­zio­ne che la gerar­chia vati­ca­na sia in effet­ti, ogni gior­no di più, vit­ti­ma di sé stes­sa.

Contro il dogma, la sfida della verità


Pubblicato in Lettere ai direttori e Cultura e società
20 Ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Invia­ta ai mag­gio­ri quo­ti­dia­ni il 20/08/2007 – Gen­ti­le diret­to­re,
l’articolo ‘Con­tro il dog­ma lai­ci­sta la sfi­da del­la veri­tà’ (Il Gior­na­le onli­ne, 19/08/07) coglie diver­se tri­sti veri­tà del nostro tem­po – la dila­gan­te man­can­za di valo­ri di vita che non sia­no quel­li effi­me­ri di moda e spet­ta­co­lo, a cui dav­ve­ro in nostri gio­va­ni sono più espo­sti, nell’assenza di auto­re­vo­lez­za degli adul­ti e del­le isti­tu­zio­ni. Que­sto è vero ed è gra­ve, ma si per­de in obiet­ti­vi­tà descri­ven­do­lo impro­pria­men­te come ‘dog­ma’, in rife­ri­men­to a lai­ci­tà e rela­ti­vi­smo. Continua ⋯▸

Ragione e fede, ognuno per sé


Pubblicato in Lettere ai direttori e Cultura e società e Religioni e sètte
20 Ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Invia­ta ai mag­gio­ri quo­ti­dia­ni il 17/08/2007 – Gen­ti­le Diret­to­re,
sul sito de Il Gior­na­le del 15 ago­sto, Luca Doni­nel­li sostie­ne che fra ragio­ne e fede esi­ste­reb­be un “con­flit­to arti­fi­cia­le”(*). Vor­rei rispon­de­re, per offri­re ai let­to­ri una secon­da opi­nio­ne sul tema, sta­vol­ta atea e uma­ni­sta, su cui riflet­te­re. Continua ⋯▸

Sì, facciamo sentire la campane. Tutte.


Pubblicato in Lettere ai direttori e Ateismo e Umanesimo
19 Ottobre 2007
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...

Invia­ta al Gaz­zet­ti­no e pub­bli­ca­ta 😎 il 24/07/07 – Gen­ti­le Diret­to­re,
dopo la pub­bli­ca­zio­ne in data 19 cm del­la let­te­ra del sig. Pier­ma­ri­no Vero­ne­se sul sito web del Gaz­zet­ti­no (“Fin­chè esi­sto­no le rego­le non c’è anar­chia” [non c’è più, ma qui sì, ndm]), spe­ro abbia la pos­si­bli­tà e l’intenzione di dare spa­zio a una repli­ca. Impor­tan­te, secon­do me, date le posi­zio­ni del Vero­ne­se, che dopo aver descrit­to poco e male l’ateismo e l’Uaar (Unio­ne atei e agno­sti­ci razio­na­li­sti), vor­reb­be anche che le sue paro­le restas­se­ro l’unica ‘veri­tà’ a dispo­si­zio­ne del gran­de pub­bli­co.
Lei ed io sap­pia­mo bene, inve­ce, che pro­prio nel­la pos­si­bi­li­tà di con­fron­tar­si sui gran­di temi, quin­di anche di con­tro­bat­te­re, sta uno dei gran­di dirit­ti con­qui­sta­ti di recen­te dal­la demo­cra­zia. Continua ⋯▸